Intercultura blog

Lingua italiana e intercultura

Test 15 – il congiuntivo imperfetto -

giovedì 26 gennaio 2012

Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, è arrivato il momento di ripassare gli argomenti trattati in questo ultimo periodo.

 

Nel seguente esercizio provate a coniugare il verbo tra parentesi al congiuntivo imperfetto.

Buon test

Prof. Anna

Completa il testo inserendo le parole mancanti negli spazi vuoti. Al termine premi il pulsante "Correggi esercizio" per controllare se hai risposto correttamente.

1- Vorrei che tu (stare) un po' meglio. 2- Pensavamo che tua sorella (arrivare) sabato scorso. 3- Ho sempre creduto che loro (essere) sposati. 4- Avrei voluto che tu (leggere) quel libro prima di partire. 5- Era poco probabile che Laura (bere) tutto quel vino da sola. 6- Bisognava che (tu svegliarsi) prima! 7- Avrei preferito che loro (dire) la verità. 8- Vorrei che tu mi (dare) una mano a pulire la casa. 9- Temevo che (tu offendersi) . 10- Preferirei che voi (venire) con me.

6 commenti all'articolo “Test 15 – il congiuntivo imperfetto -”

  1. Ileana dice:

    prof.anna
    mi ha piaciuto moltissimo l’esercizio ma anche se ho svagliato solo in ortografia ,il programma di correzione non mi ha accettato le risposte e me li ha date come errate,cmq ho capito tutto, grazie a voi come sempre…
    saluti
    Ileana

  2. Maria dice:

    pfff difficilissimo! Ma sempre bene di ripetere questo soggetto.
    cari saluti
    Maria

  3. Giorgio dice:

    Cara Prof. Anna, in italiano scritto, e nei test, sono bravo e lo sono sempre stato sin dai tempi della scuola media, pochissimi errori (in questo test nessuno). Ma è in quello parlato che faccio le peggiori figure e i peggiori errori. Perché? Come posso rimediare? Cosa mi consiglia di fare?
    Distinti Saluti

  4. Prof. Anna dice:

    Caro Giorgio, prima di tutto ti consiglio di “allenare l’orecchio”, lo puoi fare guardando film o ascoltando la radio, ma per imparare a parlare bene bisogna esercitarsi, quindi è bene che tu faccia molta conversazione, magari con un amico con cui tu ti senta libero di sbagliare senza essere a disagio e che sia disposto a correggere i tuoi errori, infatti spesso parlando si fanno errori perché ci si lascia prendere dall’emotività, cosa che non succede quando scriviamo; potete impostare le vostre conversazioni scegliendo un determinato argomenento, approfondendolo e discutendone. Vedrai che in questo modo, conoscendo già la grammatica, presto vedrai grandi miglioramenti.
    Un saluto
    Prof. Anna

  5. Daniele dice:

    Prof.Anna è troppo facile ma una ne ho sbagliata…

  6. Daniele dice:

    Grazie Prof.Anna per l’aiuto :)

Lascia un commento

I commenti saranno pubblicati solo dopo l'approvazione del redattore.